Il territorio di Nibbiano, favorito dalla natura e dal particolare ecosistema, è tra i più fertili della Val Tidone e da sempre vocato alla viticoltura. Dolci colline ammantate di vigneti, che si stendono a perdita d’occhio, sono infatti uno spettacolo abituale e molto suggestivo e proprio su una di queste si trova la Colombarola, tenuta del Settecento con 37 ettari di vigneti, di proprietà della famiglia Travini, di cui 25 già produttivi e 12 che lo diventeranno nel giro dei prossimi anni.
Le particolari condizioni favoriscono la produzione di uve dalle straordinarie caratteristiche organolettiche, che la storica tradizione enologica della zona, già documentata nei primi decenni dell’Ottocento e la grande passione della famiglia Travini, riescono a trasformare in vini di elevata qualità, apprezzati in tutto il mondo.
Le varietà di vitigni che vengono coltivati sono: 55% Syrah - 15% Marsanne - 15% Chardonnay - 15% Pinot Nero.
La forma di conduzione è il Guyot semplice e il Cordone speronato con una media di circa 5000 ceppi per ettaro in cui, previo diradamento, viene lasciata una quantità di 700/800 grammi di uva per ogni ceppo.